in ,

Governo Amato: la notte della lira, patrimoniale e il prelievo forzoso

Cosa accadde quando Amato impose la patrimoniale

La lira era zavorrata da alti tassi di interesse e da un cambio valutario forte: gli imprenditori non riuscivano a ottenere credito e perdevano terreno sull’export rispetto ai competitor stranieri. Chiedevano dunque una svalutazione. Impensabile, per governo e Bankitalia, con quel debito pubblico, anche se poi si rivelò la sola strada possibile. Ma, in quei mesi, per restare nei parametri comunitari, si optò per una manovra straordinaria da 30 mila miliardi di lire (sarà infine da 100 mila). Già, ma dove reperire i fondi? Le soluzioni risultano quantomai attuali: aumentare l’Iva, l’Irpef o il ticket, oppure tassare le partite Iva.

This post was created with our nice and easy submission form. Create your post!

Mentor

Written by Laura Rossi

Membro orgogliosa di Dracia.com

Years Of MembershipVerified MemberContent AuthorViral InstinctStaff WebsiteComment AddictVoterstellarEmot Addict

Lascia un commento

Vote – Gina Iacob: Honest dissection of an average artist who likes puppies a lot

Killer Heels Photography: Fantastic, Fabulous, Fetish Photography