1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars! (1 votes: 5,00 of 5)
Loading...

Lo sapevi che negli Stati Uniti i gatti vanno più dei cani? Sono infatti 88 milioni contro 74. I felini tutto pelo sono animaletti domestici strepitosi. Scopri il perché:
1) Uno studio condotto dall’Università del Minnesota nel 2008 ha rivelato che possedere un micetto riduce stress ed ansia e perciò abbatte il rischio di disturbi cardiovascolari. Infatti le possibilità di avere un attacco di cuore sono ridotte del 40% se si ha un gatto.
2) Le fusa di un gatto non portano solo allegria al suo proprietario, ma hanno anche qualità curative. E’ stato scoperto che le vibrazioni, che vanno dai 20 ai 140 Hz, abbassano la pressione del sangue, rinforzano le ossa, guariscono le lesioni a muscoli e legamenti e abbattono i sintomi della dispnea.
3) Si dice che possedere un micino comporti tonnellate di responsabilità. In realtà i gatti sono uno degli animali domestici più indipendenti e a basso mantenimento che una persona possa avere.
4) A differenza dei cani, i gatti non vanno a caccia di attenzioni. Amano badare a loro stessi e difficilmente porteranno i padroni allo sfinimento. Non serve portarli a fare una passeggiata, giocare con loro o coccolarli spesso come accade con un cane. In altre parole, un gatto si adeguerà alle agende fitte di impegni come nessun altro.
5) Se avessi bisogno di supporto emotivo, potrai contare sul tuo amico felino. “Con un animale domestico, tu puoi semplicemente lasciarti andare alle emozioni”, ha detto a WEbMD la psicologa Teri Wright. “Non devi preoccuparti di ferire i sentimenti del tuo animaletto e non riceverai consigli non richiesti”.
6) I gatti sono amanti della pulizia. Già, infatti adorano spazzolarsi ed essere sempre lavati. Fare loro bagni frequenti di fatto non serve, eliminando un compito dalla vita del possessore di un gatto.
7) I gatti sono facili da addestrare, in particolare sull’utilizzo della lettiera. La loro naturale propensione ad essere puliti si estende alle loro abitudini riguardo… il gabinetto.
8) I gatti, istintivamente, sono predatori di topi, ratti e altri roditori. Pur non potendo risolvere del tutto il problema dei parassiti, possono certo essere d’aiuto. Infatti una moltitudine di società animaliste in tutti gli Stati Uniti hanno aderito al programma Working Cats, in cui gatti randagi trovano asilo in fienili e aziende che hanno bisogno di debellare i parassiti. Qui i micetti possono fare ciò che viene loro naturale – andare a caccia.
9) I gatti hanno un “impatto ambientale” inferiore rispetto a quello dei cani. Secondo il libro degli architetti neozelandesi Robert e Brenda Vale, “Time to Eat the Dog: The Real Guide to Sustainable Living” (“È ora di mangiare il cane? La vera guida a uno stile di vita sostenibile”), l’impronta carbonica di un gatto è grossomodo la stessa di una Volkswagen Golf, mentre quella di un cane è quasi uguale a quella di un Land Cruiser.
10) Con i gatti intorno i bimbi della famiglia sviluppano un sistema immunitario più forte. Secondo alcuni ricercatori finlandesi, che ne hanno parlato sul Journal of Pediatrics, i bambini hanno meno possibilità di soffrire di allergie o problemi respiratori.
11) È fatto risaputo che i gatti siano restii a mostrare affetto, persino verso i loro proprietari. Ma una volta che si forma un legame, avrai un amico fedele per tutta la vita.
12) Se hai in programma di prendere un gatto, prendine due. Si divertiranno e giocheranno insieme e così, anche se dovrai lavorare per ore e ore, loro avranno la compagnia l’uno dell’altro.
13) Soffrite di leggere allergie? Beh, siete fortunati. Anche se non esistono gatti domestici totalmente anallergici, ci sono una serie di razze di gatti che sono considerate ipoallergeniche, tra cui il Foreign White, il Blu di Russia, il Siamese e il Canadian Sphynx. Ricordate che nella parola “ipoallergenico” “ipo” significa “basso” e non “no”.
14) I gatti non sono creature esigenti. In effetti dormono ovunque, dalle 16 alle 20 ore ogni giorno.
15) Se anche non potessi avere un gatto, potrai sempre trarre beneficio da… un micio su internet. Uno studio condotto dalla ricercatrice Jessica Gall Myrick nella Media School dell’Università dell’Indiana ha scoperto che le persone che avevano guardato video di gattini “avevano più energie, si sentivano più positive e provavano meno sentimenti negativi, come ansia, fastidio e tristezza, dopo aver visto online dei gattini rispetto a prima di averlo fatto”. La Myrick ha aggiunto: “Persino guardare video di gatti su YouTube per perdere tempo, o mentre si dovrebbe lavorare, genera un beneficio emotivo che può aiutare le persone ad affrontare compiti difficili successivamente”.

, , ,
Mentor

Written by Feffina Msn

Membro orgogliosa di Dracia.com

Verified MemberYears Of MembershipContent AuthorStaff Website

Lascia un commento

Battistina Noce: Io e il dipingere…

Ritirata la farina tossica