1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars! (Rate it!)
Loading...

News.dracia.com è orgogliosa di presentare l’intervista a Princess V. Buona lettura:

Rompiamo il ghiaccio! Come e quando hai iniziato a posare?
Da che mi ricordi ho sempre posato con gioia davanti ad un obbiettivo, che fosse mia madre, mio padre o altri, mi ha sempre attirato poter essere catturata nei miei vari aspetti e fare “spettacolo”; crescendo poi, ho imparato ad ascoltare chi stava dietro lo strumento ed è allora che ho capito quanto può essere potente il potere creativo dell’ascolto e della collaborazione, soprattutto se il fotografo ha una mente che spazia ed è colto dalla pazzia artistica. Adoro chi sa riconoscere e valorizzare vari aspetti della modella.

A questo proposito, tu oltre che modella sei anche costumista, ti diletti nel trucco e in altro?
Si, ho la fortuna di essere poliedrica! Amo disegnare, cucire, ricamare e fare tantissime cose, mi considero un’artista visionaria (ride). Scherzi a parte, questo può essere un grande incentivo per un fotografo ma anche un limite, dato che tanto estro và anche saputo gestire e usare nel modo giusto. Io in questo momento mi sento in ottime mani, nel senso che penso di aver incontrato un artista pazzo almeno quanto me, con cui si potrebbero anche sfruttare le mie conoscenze di cosplayer e mettere alla prova la mia espressività.

Cosplayer? Puoi spiegare cosa significa per te essere cosplayer?
Il cosplayer è un amante di cinema, manga, videogiochi e altro, che impersonifica letteralmente il personaggio preferito. Difatti il termine cosplay (Cos = costume; Play = Player = interpretare/giocare) significa interpretare il costume, il cosplayer si ritrova ad essere attore, costumista, truccatore, acconciatore e anche artigiano; non in tutti i casi si ritrovano tutti questi aspetti in una sola persona, magari c’è quello più bravo a cucire e magari un pò imbranato con gli accessori, tipo io ma ci sto lavorando! Però ciò che fa di un cosplayer un bravo cosplayer è l’interpretazione, inutile mettere un abito fantastico su una mummia, non renderà mai né sul palco né in foto.

Che rapporto c’è tra il cosplayer e chi scatta la foto?
Un rapporto di amore/odio, ti spiego… Come in tutte le cose però c’è il bello e il fetido, puoi passare da un fotografo gentile e capace, ad uno magari scorbutico ma bravo, fino a certi soggetti inqualificabili che scattano sotto le gonne o in mezzo alle scollature delle cosplayer, spesso inconsapevoli e talvolta minorenni.

Si può dire che intorno a voi la professionalità è un optional…
Purtroppo si. Fortunatamente ci sono anche persone serie, integri nella loro delicatezza e nel buon gusto, nonchè nell’educazione. Con una modella o ci sai fare o devi cambiare lavoro, in questo sta al fotografo.

Pensi che il fotografo sia un elemento fondamentale nella “scioltezza” di una modella?
Assolutamente si, pensa se dai primi scatti in cui posi ti ritrovi una persona incapace di guidarti e magari cafona nel senso più ampio del termine, ti chiudi a riccio per difesa! Poi parlo ora generalizzando, ovviamente il sapersi rapportare alla macchina fotografica sta anche alla natura della modella, ci sono ragazze negate e altre che sembrano nate per fare quello, però in generale se si trova un fotografo sensibile e che sia un bravo “regista” nella lavorazione dello shooting, si possono vedere grandi differenze nel tempo, dato che si ha un modello qualitativo diverso a cui la ragazza stessa può rivolgersi nel dubbio.

Hai avuto brutte esperienze?
Devo ammettere di si, in passato varie vicende mi hanno insegnato a diffidare da chi utilizza troppo facilmente la frase “faccio il fotografo”, non solo per una questione di sicurezza personale, ma a livello anche di scatti. Ci sono persone che si dicono fotografi, poi vedi i loro lavori e la qualità è alquanto discutibile se non imbarazzante. Ero alla ricerca di qualcosa di unico e speciale. per questo ho apprezzato molto il vostro stile.

Cosa ti ha rassicurata e ti ha dato l’imput di aderire al nostro progetto?
In primis il modo di fare, potersi confrontare con l’altra persona, discutere di tutto apertamente e con la professionalità che ci si aspetta da un professionista, poi la simpatia e la capacità del fotografo hanno sicuramente dato la marcia in più! Rivedo l’artista visionario con cui parlavo prima di iniziare, che vuole creare arte ed esplorare quanti più aspetti possibili di essa, cosa che trovo molto stimolante come modella perché posando per Luca ho trovato, nel fotografo che avete scelto per me, una persona che scava a fondo per trovare l’animo giusto, la smorfia adatta e che con la scenografia si comporta come se fosse il secondo modello davanti alla camera. Non si ha un set bello o in secondo piano, ma una fusione perfetta tra la modella e l’ambiente circostante che comunicano e giocano tra loro.

Sembri davvero entusiasta del lavoro appena svolto…
Assolutamente, sarei felicissima di proseguire questo bel sodalizio artistico. Parlando con il vostro fotografo mi sono fatta l’idea che sia alla ricerca di una bellezza in continua evoluzione; il colore dei capelli, il peso e altri fattori non sono un limite, ma anzi una nuova ricerca creativa per elaborare attraverso diversi stili di scatti vari e ricchi di espressività. L’importante è saper ascoltare, saper comunicare ed essere sincere, perchè lui si rende davvero a completa disposizione ed è molto attento ai suggerimenti e alle problematiche delle modelle, in più è davvero professionale, non ci sono brutte sorprese.

Consiglieresti alle lettrici una collaborazione con noi?
Si, ragazze fatevi avanti senza paura! Vi assicuro che ne vale la pena, sopratutto se avete idee particolari e volete degli scatti davvero belli in cui splendiate nella vostra unicità! Luca vuole te!

Links:
News.dracia.com

…………………………………………………………………………
,
Mentor

Written by News.dracia.com

Unione giornalistica di Dracia.com

Years Of MembershipVerified MemberContent AuthorViral InstinctStaff Website

4 Comments

Leave a Reply
  1. Questa intervista è molto interessante, complimenti agli autori, soprattutto la parte di chi approfitta della digitale per fare il maniaco. Antropologia pura.
    Luca a quando il prossimo set? Se mi prenoto oggi per la primavera lo trovi uno spaziettino? Antipatico…

    Ps:
    Continuate così!

  2. Re Mida, lo vuoi un fan club dove ti inviamo notifiche tipo “antipatico” ogni 30 secondi?
    Non vale, fai sempre centro, prestami i tuoi occhi per qualche minutino soltanto.
    Mi aggiungo alla coda per uno spazietto a fine primavera a questo punto :(
    Comunque speriamo voglia diventare una giornalista così diventiamo il magazine delle gnocche xD

    Ps:
    Luca cagami ogni tanto eh! :°

  3. Dai, visto che state facendo da brave per questa volta rispondo:
    Ringrazio e rimbalzo i bei complimenti a Princess V. Invitandola a partecipare e a divertirvi in vostra compagnia o preferite grinfie? xD
    A parte gli scherzi magari se arrivate a 1000 articoli nel breve, potrei (forse?) diventare più buono e accontentarvi:)

  4. Oh! Mio Dio! Ha detto che mi fotografa! Anzi… Ha parlato!
    /me gelosa ma felice va a fare subito 1000 articoli super pro tutti carucci come vuole il luchino xD
    Sono gia pronta, preparati ti farò risvenire xD

Lascia un commento

Apatia

Not Safe For Work
Click to view this post

50 euro per un’orgia: scandalo al “Modernissimo”