Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Rubati i file segreti della massoneria

Scoppia il caso Massoleaks.
In Francia, terra laica per eccellenza, la massoneria presente sia nella destra gollista che nel socialismo è indubbiamente tuttora una potenza. Per questo motivo ha fatto scalpore scoprire che lo scorso 12 aprile la Gran Loggia di Francia ha sporto denuncia contro ignoti presso la procura di Parigi per pirateria informatica nonché sottrazione e diffusione di dati personali. A darne notizia per primo e a pubblicare i file sottratti è stato il sito Stop Mensonges, promettendo «rivelazioni sul governo occulto che regge le sorti del nuovo ordine mondiale». Secondo il settimanale francese L’Express sarebbero stati sottratti oltre 6 mila testi, per un totale di più di 6 Gbyte di materiale: rituali segreti, elenchi, progetti, programmi, contabilità, riviste interne, domande di adesione, estratti di casellari giudiziari e copie di carte d’identità, corrispondenza interna e lettere mai inviate. A causare il danno sarebbe stato uno spyware individuato nel sistema informatico della Gran Loggia di Francia, i cui computer hanno rilevato, il giorno 4 aprile, un programma-spia intrufolatosi il giorno 2. Il gestore di Stop Mensonges, da diversi anni residente in una villa a Las Vegas, afferma di non poter spiegare come si sia procurato i documenti «per la sicurezza delle persone implicate» e ha rifiutato di lasciarsi intervistare. La Gran Loggia di Francia, una delle maggiori organizzazioni massoniche francesi, ha preferito per ora non commentare l’accaduto. Sembrerebbe però che i pirati informatici non siano riusciti ad entrare in possesso della lista completa dei 34.000 membri della Gran Loggia di Francia, anche se molti nomi di massoni importanti sono presenti nei documenti sottratti. In Italia alcuni anni fa aveva sollevato scalpore la pubblicazione online – da parte del sito Clarence di Gianluca Neri, alias Macchianera – della lista dei massoni del Grande Oriente d’Italia. La vicenda aveva avuto strascichi giudiziari e causato polemiche riguardanti violazione della riservatezza, che è alla base del patto fra massoni e dei loro rituali esoterici.


Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.