1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars! (Rate it!)
Loading...

Con HairMax Laser addio calvizie.
Il futuro contro la calvizie: HairMax Laser è una famiglia di dispositivi che sfrutta la tecnologia laser per irrobustire i capelli e per stimolarne la crescita. La scienza contro la perdita dei capelli: Approvato dalla FDA (Food and Drug Administration) come dispositivo cosmetico capace di rendere i capelli più spessi, più folti e in salute, HairMax Laser è basato sul principio secondo il quale la luce ha un effetto positivo sulla funzione cellulare. Il parere dei medici: Studi medici evidenziano come il raggio laser, alla potenza corretta e a un’appropriata lunghezza d’onda, abbia la capacità di rallentare l’aumento della calvizie e incrementare la crescita dei capelli aumentando il flusso sanguigno e la circolazione all’interno del cuoio capelluto. Cosa succede: L’incremento del flusso sanguigno trasporta i nutrienti fondamentali all’interno del follicolo pilifero, mentre allontana i prodotti di degradazione nocivi molto più rapidamente. Tanti aspetti positivi: La strumentazione è ideata per apportare importanti miglioramenti in lucentezza e spessore dei capelli, ridurre il livello di forfora ed aumentarne la foltezza. I risultati si vedono da subito: Passando la spazzola laser tra i capelli per qualche minuto 3-4 volte alla settimana, sarà possibile notare i primi risultati in tempi che variano dalle 2 alle 12 settimane. Alta Tecnologia: Da indebolito il follicolo pilifero passa a sano, quindi capace di produrre capelli robusti, stimolare la ricrescita di quelli già presenti e prevenirne la caduta. Adatto a tutti: Il prodotto viene fornito completo di trasformatore universale risultando adatto a chi si trova spesso in viaggio e attrezzato con batterie al litio che, una volta caricate, ne garantiscono un utilizzo per circa 24 ore.

, , , ,
Mentor

Written by Feffina Msn

Membro orgogliosa di Dracia.com

Verified MemberYears Of MembershipContent AuthorStaff Website

Lascia un commento

Quanto guadagna una celebrità da una foto su Instagram o Twitter?

La dieta della longevità