Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Lavorare da casa diminuisce il rendimento? Sì per un italiano su due

Il 40 per cento del campione pensa che lavorare da casa distragga: la principale distrazione dipenderebbe dalla presenza di famigliari o dei coinquilini.
Lavorare da casa è sempre più diffuso tra gli italiani, secondo uno studio di Spaces. Il 19,7% degli intervistati è abituata a lavorare da casa per la maggior parte del tempo. Ma lo studio rivela che per la metà degli italiani (50,3%) lavorare da casa può diminuire il rendimento professionale. Lo studio, realizzato su un campione di oltre 1.000 italiani, chiarisce che per il 40% di questi il principale problema del lavoro da casa consiste nelle distrazioni che che impediscono di concentrarsi. Tra gli altri svantaggi del lavoro da casa, la percezione di isolamento di cui risente anche la vita sociale (27,8%) o l’eccessiva onerosità, in termini economici, di creare il gruppo di lavoro necessario (24,5%). Le distrazioni più frequenti derivano principalmente dalla presenza dei famigliari o dei coinquilini (44%), seguite dalla preoccupazione di dover svolgere le faccende domestiche approfittando della presenza in casa (25,9%), o dall’interazione con i social network (17,6%). Inoltre, il 32% degli intervistati va in media due o tre volte al giorno ad aprire il frigorifero. Un italiano su 10 riconosce di andare in cucina più volte di quanto vorrebbe. Emanuele Arpini di Spaces ha dichiarato: “Molti imprenditori iniziano aprendo un ufficio in casa. Questa soluzione ha pregi e difetti: sicuramente la casa è fonte di distrazione, con conseguente di perdita di tempo e riduzione della produttività. Gli spazi di lavoro condiviso, nei quali poter raggiungere il successo, sono una formula moderna che combina comodità, flessibilità e innovazione, elementi sempre più richiesti, senza dover necessariamente disporre di un ufficio fisso”.


Foto del profilo di Zeus
Autore:  In: HD, Inchieste
Membro orgoglioso di Dracia.com
Condividi questa news con i tuoi amici su


Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.