Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Stefania in London

News.dracia.com è orgogliosa di presentare l’intervista a Stefania Balia. Buona lettura:

Partiamo dall’inizio: Come e dove hai iniziato?
La prima volta che partii per Londra avevo 18 anni. Fin da piccola sono sempre stata una ribelle! Non volevo dipendere da nessuno! Stare a casa mia con le regole dei miei genitori mi facevano sentire in gabbia! A 17 anni ero fuori casa, alternando studio e lavoro. Con il mio piccolo bagaglio di conoscenze lavorative, ma con grandi ambizioni e aspettative, ho deciso di lasciare il passato alle spalle e partire per una nuova avventura.

Qual è il tuo background?
Durante la mia permanenza a Londra avrò cambiato una trentina di lavori! It isn’t a joke! Cameriera, Hostess per eventi, commessa in boutique specializzate e di grandi marchi, Valletta nei principali Casinò di Piccadilly Circus e Receptionist nei lussuosi Hotel 5 stelle, Londra offre tante strade per costruirsi un’allettante carriera lavorativa.

A cosa ti avvicini maggiormente?
Considerando il 4 in inglese del liceo, la mia scelta di vivere a Londra è stata al quanto audace! Il mio lavoro attuale è quello dove mi avvicino maggiormente, mi piace stare a contatto con i clienti, incontrare gente di tutto il mondo, con nuove culture e lingue. Ma il lavoro non è soltanto lavoro! Anzi spesso ho la fortuna di stare a contatto con numerosi VIP guests, come Johnny Depp, Bryan Cranston, Richard Branson, Alicia Keys, Ice Cube, Will.i.am, Kylie Minogue e tanti altri…

Ti ispiri a qualche artista famoso?
Citerò una celebre frase tratta dal mio film preferito, Scarface: ‘pelano le cipolle, queste dovrebbero raccogliere l’oro per le strade!’. Push it to the limit!

Oltre a questo fai altro?
Il primo anno a Londra fu il più difficile. Con i prezzi degli affitti alle stelle e il costo caro della vita, un solo lavoro non bastava a coprire le spese, ed ecco qua che subentra il doppio lavoro! Dove quattro ore di sonno dovevano bastarmi per la giornata successiva! Insomma, nella vita nulla ti viene regalato, ma te lo devi guadagnare! Adesso fortunatamente il mio stipendio mi concede di avere una vita più che adagiata, quindi il mio tempo libero lo concedo alle mie passioni come il make-up, lo shopping, la palestra e il calcio!

Ti piace la tua situazione in Italia?
Per parlare dell’Italia è necessario abbandonare l’idea che il nostro paese si concretizza nel volto di coloro che ci governano! Forse bisognerebbe essere più uniti come italiani, ‘volersi più bene’ e indignarsi di più sui fatti di cronaca negativi che accadono quotidianamente, rivendicare il buon vecchio volto della bella Italia.

Ti piace la situazione attuale a Londra?
Beh, Londra è viva! Sarà che è un po’ simile a me, cioè che vuole sempre fare di testa sua? La guida al contrario, le prese della corrente diverse, le monete, le misure… la Regina? Insomma, Londra è una ribelle!

Progetti futuri?
I miei progetti futuri sono legati al mondo dei viaggi, non voglio soffermarmi solo a Londra! Ambisco a un’occupazione che mi permetta di viaggiare, sostituendo il grigio dell’ufficio a un paradiso balneare;)

Vuoi ringraziare qualcuno?
Si, mi piacerebbe ringraziare la mia famiglia, anche se involontariamente mi ha aiutata ad essere indipendente e trasmesso valori importanti che porto sempre con me, inoltre ringrazio Gian Mario che mi è stato vicino nei miei momenti più difficili di crescita in questi meravigliosi, travagliati anni.

01
Foto 1 di 22 (Clicca sulle frecce per vedere le altre foto)

English version
News.dracia.com is proud to present the interview to Stefania Balia. Happy reading:

Let’s start from the beginning! How and where did you start?
The first time I have been in London, I was 18 years old. Since when I was child, I’ve always been a rebel! I didn’t want to depend on anyone! I didn’t want to spend time with my parents and their rules because they were making me crazy! I left my parent’s house when I was 17 years old, at the same time, working and studying for my diploma. With my limited budget and small life experience, I decided to leave the past on my back and start a new adventure.

Tell me about your background.
Allow me to start saying that London has been a brave choice since I always had bad votes at school with English language! During my stay in London I changed thirty different types of jobs! It is not a joke! Waitress, hostess for events, sales assistant for boutiques and big brands, valet for the most important casinò on Piccadilly Circus and receptionist for luxury hotels 5 stars… London is an economic and career opportunity for young ambitious people.

What do you love to do in life?
My current job is the thing I love to do, keep contact with guests, meet new people everyday from different part of the world and different cultures. But it isn’t just work, work, work as Rhianna says ;) I had the opportunity to meet VIP guests like Johnny Depp, Bryan Cranston, Richard Branson, Alicia Keys, Ice Cube, Will.I.am , Kylie Minogue and many others…

Who has inspired you in your life and why?
I don’t have any role model, but I can quote something that portrays my personality from my movie ‘Scarface’ when the first character is working minimum wage in a sandwich van and tells to this colleague: ‘Look at these hands… Fucking onions! They outta be picking gold off the street.’ …And as the soundtrack says ‘Push it to the limit!’.

What do you do in your spare time?
The first years in London I didn’t have any free time to focus on my hobbies because I was struggling to be able to pay the rent on time every month and cover all my expenses. I remembered that in a specific period of my life I had two jobs with four hours sleep left on my daily schedule. Now, fortunately, something has changed and with my current salary I can afford to spent my free time for myself and many passions such as make-up, go to the gym, shopping and watching football!

Do you think about Italy?
First of all, we have to leave apart the bias Italians are like their politician representatives, it is totally wrong that when you are abroad it feels people think that way. In my opinion we just need to support each other like a community and fully believe in ourselves without forgetting our roots. We have been pioneers and smart people who have revolutionized the whole world. We became lazy and stopped to create new things and following the crowd. So step up Italy, let me come back when your mentality will change!

Do you like living in London?
Well, let’s start to say that London never sleeps like people used to say for New York! London is anti-conformist and rebel city like me, just figure it out that they drive to the other side, they kept the pound as a currency, different metric system and… C’mon, the Queen? London is a bitch and we all know but we like it how it is!

Do you have any plans for the future?
I love travelling and all my plans are focused on that. I simply don’t want to live in London for the rest of my life. I aspire to visit different countries and I don’t want to dwell in a grey office, but I’m planning to work from home and enjoying what this world has to offer.

Do you want to say thank someone in particular?
Yes, would love to thank a person called Gian Mario who started this path with me many years ago and my family who encouraged me during this time.

…………………………………………………………………………

1 Commento

  1. Foto del profilo di Luca

    Mi fa molto piacere sapere che ti sei divertita nel realizzare questa bella, divertente intervista e che tu sia molto soddisfatta. Questo è lo spirito giusto che ci vuole per poter fare molto bene. Che questa intervista si di buono auspicio e che regali tante belle cose:)

Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.