Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Sedicenne scarica MP3, il padre giudice la prende a cinghiate

La ragazza ha ripreso di nascosto le violenze e pubblicato il video su YouTube.
Circa un anno fa, qualcuno pubblicò su YouTube un video che causò profonda indignazione: in esso si vedeva un uomo prendere a cinghiate la figlia adolescente – e sofferente di paralisi cerebrale atassica – perché questa aveva scaricato brani musicali e videogiochi tramite Kazaa. Il video non è dell’anno scorso, ma del 2004. A metterlo online, sette anni dopo i fatti, era la stessa ragazza che nel video veniva picchiata dal padre: Hillary Adams, figlia del giudice texano William Adams. Hillary, allora sedicenne, all’epoca dei fatti aveva nascosto una telecamera per riprendere il padre mentre la malmenava, ma poi non aveva avuto il coraggio di rendere pubbliche le immagini; nel 2011, però, il giudice si apprestava a concorrere per la rielezioni e la ragazza – ormai ventitreenne – aveva deciso che ciò non doveva succedere. La pubblicazione dei video fece scattare immediatamente un’indagine da parte dello Stato del Texas, durante la quale il giudice è stato sospeso dal servizio (ma ha continuato a percepire lo stipendio) e che oggi è giunta alla conclusione. Tale conclusione è un accordo con la Corte Suprema texana: William Adams potrà tornare sul proprio scranno fino al 2014 (anno in cui dovrà farsi rieleggere, se vorrà continuare) ma dovrà accettare un taglio al proprio stipendio pari all’1,6%, accontentandosi quindi di 144.000 dollari l’anno. Se la punizione pare decisamente troppo lieve per quanto il giudice ha fatto è perché gli avvenimenti denunciati dal video si situano in un passato troppo lontano: essendo ormai trascorsi più di cinque anni, infatti, il reato per la legge texana è caduto in prescrizione. La Corte Suprema ha peraltro espresso le proprie perplessità circa il fatto che William Adams sia adatto a fare il giudice, ma non si è spinta sino a rimuoverlo dall’incarico; soltanto, non potrà trattare casi che riguardano abusi domestici. Qui sotto, il video che mostra le violenze compiute dal giudice, con l’avviso al lettore che si tratta di immagini molto forti:


Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.