Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Logos Planetari

La Scienza dei Raggi
I sette Logos Planetari.
Cerchiamo di spiegare sinteticamente cosa si intende per Logos Planetari e che cosa rappresentano questi sette Raggi:
I brani dell’Insegnamento iniziatico dedicati alla “Scienza dei Raggi” ed all’esposizione delle “Leggi” naturali e cosmiche, acquisiranno maggior valore sino a diventare uno strumento indispensabile di consultazione, con l’approfondimento degli studi esoterici nel loro complesso e per capire l’Opera dei Maestri della Gerarchia che agiscono ognuno su uno di questi sette canali energetici. I sette Raggi sono considerati dall’antica Tradizione iniziatica come sette Entità cosmiche attraverso la cui consapevolezza, adattabilità, ed attività intelligente, si sta attuando il Piano Divino. Queste sette Entità cosmiche si esprimono attraverso sette strumenti fisici che sono sette Logoi planetari. Per questo motivo i sette Logoi planetari sono detti “sacri” o “santi”. I sette Raggi incarnano il Proposito e la Volontà Divina, esprimono le qualità energetiche richieste per materializzarlo, e creano le forme mediante le quali l’Idea Divina può compiersi. Tramite i sette Raggi l’Aspetto vita o Spirito fluisce ciclicamente attraverso tutti i Regni di Natura determinando tutti gli stati di coscienza in ogni campo di consapevolezza. La manifestazione di ogni essere umano si muove nell’onda dell’impulso di uno dei Raggi, ed è caratterizzato da quelle qualità che ne determinano l’aspetto forma. Il Raggio è la via da seguire e, quando giunge alla 3a Iniziazione, gli consente di percepire il proposito del suo Raggio e di cooperarvi. Dopo la 3a Iniziazione, l’uomo, ormai cosciente della propria essenza sottile, comincia a percepire il proposito sintetico a cui cooperano tutti i Raggi. L’Anima umana è una sintesi di energia materiale qualificata dalla coscienza intelligente di un Raggio più l’energia spirituale anch’essa qualificata da uno dei sette Raggi. Anche ognuno degli altri piani: fisico, eterico, astrale e mentale, sono caratterizzati dall’energia di un Raggio che non è non necessariamente eguale. Anche ciascun Regno di Natura reagisce all’energia di una specifica Vita di Raggio. Tutta la materia pulsa, risuona ed ha un colore. Ogni essere umano è fatto per emettere un suono specifico emettendo il quale si accende un colore. La combinazione delle due vibrazioni indica una certa frequenza che è sua caratteristica: ciascuno di noi appartiene ad un Raggio; quindi predomina in lui un certo colore ed emette un certo suono. L’uomo, tra i suoi veicoli materiali, ha il Corpo eterico che attrae e tiene uniti i diversi elementi di natura che compongono il corpo fisico. Questi elementi sono tratti dai Regni minerale, vegetale ed animale: la struttura dello scheletro proviene dal mondo minerale; i liquidi, il sistema linfatico e sanguigno dal mondo vegetale e gli organi del corpo fisico da quello animale; infine i gas che si formano con l’attività d’ognuna di quelle strutture. Il Corpo eterico è composto da un intessuto di fili energetici; tali fili di energia si focalizzano in sette centri energetici o Chakra, attraverso i quali l’Anima governa la propria manifestazione sul piano fisico. Oltre a questo c’è da aggiungere che i sette sensi: udito, tatto, vista, gusto, odorato, intelletto ed intuizione, sono il corrispondente fisico dei sette Raggi. Ogni Raggio e correlato all’emissione di un certo suono ed all’emanazione di un certo colore. Secondo l’Insegnamento tradizionale ognuno dei sette Raggi ha creato un proprio corpo d’espressione e da questi sono nati i sette pianeti cosiddetti “sacri” che manifestano fisicamente la loro attività in tutto il sistema solare. Oltre il Sole i pianeti sono: Giove, Saturno, Mercurio, Venere, Marte e la Luna. Il pianeta Terra, come altri, non ha ancora raggiunto la sacralizzazione. Sta operando per raggiungerla sotto l’influsso di Venere; il pianeta della Mente. I sette Raggi si dividono in 3 Raggi di sintesi o maggiori: il 1°, 2° e 3°; e quattro d’attributo o minori: il 4°, 5°, 6° e sette°. I quattro Regni di Natura incarnano ciascuno uno dei quattro Raggi minori: L’Umanità appartiene al 4° Regno di Natura ed incarna il 5° Raggio; Il mondo Animale appartiene al 3° Regno di Natura ed incarna il 6° Raggio; Il mondo Vegetale appartiene al 2° Regno di Natura ed incarna il 4°Raggio; Il mondo Minerale appartiene al 1° Regno di Natura ed incarna il sette° Raggio. I 3 Raggi di Sintesi. I tre grandi Raggi di sintesi (1°, 2° e 3° Raggio) costituiscono il complesso della manifestazione Divina. Questi tre Raggi maggiori sono, nella loro totalità, la Divinità manifesta, la Parola incarnata, l’espressione del Proposito creativo e la Sintesi di vita in qualità e apparenza. Sono attivi in ogni forma ed in ogni Regno, e determinano le ampie caratteristiche generali che governano l’energia, la qualità di tutti e cinque i Regni di Natura, anche di quello spirituale, il 5°, che sottostà all’azione di Volontà e Potere. Attraverso i Raggi vengono in essere le forme differenziate, si esprimono le vite specializzate, ed i diversi agenti divini compiono la loro opera nel piano d’esistenza loro assegnato. Lungo queste tre correnti di forza di vita qualificata i mezzi creativi di Dio si fanno sentire potentemente. L’interazione di questi Raggi determina l’apparenza fenomenica esteriore.


Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.