Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Frati svendono convento del valore di 10 milioni a 2600 euro

Hanno intenzione di svendere un convento del valore di dieci milioni di euro per una cifra irrisoria di 2600 euro. È quello che sta succedendo a Massa Lubrense, in provincia di Napoli, dove cittadini ed amministratori stanno cercando di porre un freno alla vendita dello stabile ad acquirenti privati.
Napoli  Hanno intenzione di svendere un convento del valore di dieci milioni di euro per una cifra irrisoria di 2600 euro. È quello che sta succedendo a Massa Lubrense, in provincia di Napoli, dove cittadini ed amministratori stanno cercando di porre un freno alla vendita dello stabile ad acquirenti privati. Si tratta dell’antica struttura di San Francesco ad Annunziata, ceduto dai frati francescani che lo abitavano fino ad ora. Il Comune si è costituito parte civile nel giudizio, arrivato in Cassazione, intentato dall’Ipab (Istituto pubblico di assistenza e beneficenza), contro i frati francescani, il cui intento è quello di cedere lo stabile ad un’azienda di apparecchiature elettromedicali. I francescani, nei primi due gradi di giudizio, hanno ottenuto sentenze favorevoli. Ora resta il ricorso alla Cassazione, da parte del Comune, per cercare di fermare l’acquisizione del convento da parte dell’azienda privata. A fianco degli amministratori locali c’è anche l’Associazione Antonino Caponetto, di cui è responsabile regionale Rosario Fiorentino. “Rispetto a una notizia del genere è doveroso non solo informare i cittadini sul da farsi, ma contrastare in ogni forma la svendita di un patrimonio pubblico. Strano che proprio i frati francescani, noti per il loro impegno verso i poveri, abbiano preso questa decisione. Chiediamo l’attenzione di Papa Francesco, che ha esortato ad aprire ai bisognosi conventi e strutture del clero non utilizzate. Se la costiera sorrentina non è terra di rifugiati, lo è, però, di famiglie che non riescono più a sostenere i fitti e rischiano di finire per strada” ha dichiarato il responsabile dell’Associazione. Source: net1news


1 Commento

  1. Foto del profilo di Luca

    Questo articolo è molto interessante. Sarebbe bello sapere come partecipare all’asta… :mmm:

Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.