Menu Scrittori

Google+

Twitter

Fans
1017
Articoli
355
Commenti
3277
Membri

Come trattare le irritazioni cutanee in modo naturale

La pelle irritata non è solo sgradevole, ma rende le normali attività molto difficili. La sensazione di prurito diventa insopportabile e, in casi estremi, si traduce in gonfiore e infiammazione. L’irritazione tra le cosce causata dallo sfregamento genera eruzioni cutanee, che possono essere molto dolorose. Ci sono dei rimedi naturali facilmente reperibili a casa che possono aiutare a lenire le irritazioni, e puoi farvi ricorso in modo facile (e poco costoso). E con alcuni cambiamenti nello stile di vita, puoi anche evitare che si verifichino ancora.

Rimedi Casalinghi Verificati
1) Applica l’aloe vera sulla zona interessata. Si tratta di un prodotto molto conosciuto per trattare a casa le ustioni, ma fornisce anche un sollievo naturale grazie alle sue molteplici proprietà medicinali. Contiene sostanze nutritive che possono riparare i danni alla pelle, riducendo l’irritazione e il prurito.
Puoi applicare la linfa della pianta sulla pelle irritata e portare sollievo quasi immediato al prurito e arrossamento. Puoi trovare questo prodotto sotto forma di creme, lozioni e anche in gel.
Puoi anche coltivare una pianta di aloe in vaso, rompere un piccolo pezzo di foglia e applicare il gel ogni volta che lo desideri per trattare facilmente il problema.
2) Cospargi sulla zona dell’amido di mais. Questa è una sostanza simile a una polvere che assorbe l’umidità. Può essere più efficace del talco perché non si ammassa e non disidrata l’area interessata consentendone la guarigione. L’amido di mais aiuta a ridurre l’attrito e impedisce anche la crescita di funghi. Nello stesso tempo, la sua azione calmante permette di godere al meglio di una camminata o dello jogging senza dover arrivare a fare smorfie di dolore.
Prendi un po’ di amido di mais e cospargilo sulla zona colpita. Strofinalo delicatamente sulla pelle e distribuiscilo attorno per coprire l’intera area. Applicane quanto desideri, la pelle lo assorbirà immediatamente.
3) Fai un bagno con la farina d’avena. La pelle si secca e si irrita quando sfrega continuamente contro altre parti del corpo o con i materiali con cui viene a contatto. Con il tempo, l’attrito costante può desquamare la pelle fino a farla sanguinare. La farina d’avena è efficace grazie alle sue diverse proprietà medicinali che idratano, puliscono e agiscono come agenti antinfiammatori, oltre a lenire e proteggere la pelle. Un bagno a base di questo prodotto è un modo rilassante per prenderti cura, a casa, della pelle irritata.
Puoi riempire la vasca con acqua tiepida e aggiungervi un paio di manciate di farina d’avena. Lascia che rimanga nell’acqua per alcuni minuti affinché si amalgami prima di entrare nella vasca. Resta in ammollo per 20 – 25 minuti. Permetti alla farina d’avena di aderire alla pelle e di lenire le zone irritate del corpo.
Resisti alla tentazione di sfregare o strofinare la pelle; invece tamponala con acqua e la farina d’avena in eccesso per trattare le zone più sofferenti.
Usa l’acqua tiepida per risciacquarti al termine del bagno. Prendi un asciugamano e tampona la pelle secca. Non strofinarla, in quanto potresti irritarla ulteriormente e far svanire gli effetti benefici del trattamento appena eseguito.
4) Metti uno strato di olio d’oliva sulla pelle irritata. È un prodotto ottimo per questo tipo di disturbo dato che è un potente agente idratante. Applicalo direttamente sulla zona interessata, preferibilmente dopo la doccia.
Anche un semplice impasto con l’olio d’oliva e la farina d’avena può essere un rimedio efficace e naturale contro l’irritazione della pelle. Amalgama i due ingredienti e spalma la pasta abbondantemente sulla zona interessata. Dovresti lasciarla agire per 20 – 30 minuti ogni giorno. Questa soluzione aiuta a lenire la pelle ma anche a ripristinare l’idratazione essenziale per guarire dalle irritazioni.
Grazie alla sua capacità di mantenere la zona idratata per lunghi periodi di tempo, l’olio di oliva agisce come un buon balsamo per la pelle, a prescindere dalle irritazioni.
5) Prova l’olio di vitamina E. Quando applichi l’olio di vitamina E, senti subito un sollievo immediato dal prurito e infiammazione. Puoi anche provare delle lozioni e creme che contengono questo elemento, per facilitare la guarigione.
Una alternativa è di applicare l’olio o la crema di vitamina E sulla pelle e mettervi sopra una garza per trattenere l’umidità. Questo permette all’applicazione di agire per un tempo maggiore. Tuttavia, assicurati di cambiare la garza almeno ogni 6 ore per dare alla pelle il tempo di respirare.
6) Prova la camomilla in lozione, olio o nella forma pura del fiore. Questa erba aiuta a ridurre l’infiammazione e il prurito. Facilita la guarigione della pelle e previene le infezioni batteriche. Qui sono indicati alcuni modi per usarla:
Prendi una grande ciotola di acqua, aggiungi un paio di fiori di camomilla e fai bollire per qualche minuto. Lascia raffreddare l’acqua e poi aggiungi alcuni cubetti di ghiaccio. Ora immergi in questa soluzione fredda la parte del corpo interessata per 10-15 minuti.
La camomilla può essere usata anche come lozione. Basta distribuirla sulla zona e lasciare la pelle bagnata.
In alternativa, puoi aggiungere in un bagno freddo dell’olio o tè di camomilla. Poche gocce di olio o un paio di bustine di tè possono trasformare il tuo bagno in un calmante, rilassante ed efficace trattamento.
7) Prova l’echinacea in tintura, compresse o sotto forma di tè. Questo rimedio a base di erbe viene usato per uso topico come un unguento per le infiammazioni della pelle e la guarigione delle ferite. Ha effetti antibiotici, anti-virali e anti-fungini, seppure lievi. Può essere assunto per bocca come una tintura, compresse o tè per prevenire l’infezione della pelle irritata. L’echinacea non è molto gustosa da bere come tè. Per questo motivo, viene più spesso presa come tintura o in pastiglie. Tuttavia sotto forma di tè e tintura sembra essere più efficace delle compresse.
Oltre al suo effetto stimolante sulle difese immunitarie, è raccomandata per le persone che presentano ricorrenti lesioni cutanee, come ad esempio le bolle, e come tonico per migliorare la capacità del fegato di ridurre gli effetti delle tossine ambientali.
8) Aggiungi l’olio di timo nella tua prossima tazza di tè. Il timo produce il timolo, un potente olio antisettico classificato come antibiotico e anti-fungino naturale. Il tè di timo ha il potere di scacciare ed eliminare i batteri e i virus; quindi, se l’infezione ha una di queste origini, risulta efficace. Mettilo nel tuo tè per liberarti dell’infezione cutanea.
L’olio essenziale di timo protegge le ferite e le piaghe dalle infezioni. Questo è dovuto soprattutto alla presenza di componenti come il cariofillene e il canfene, che inibiscono la crescita batterica all’interno e all’esterno dell’organismo.
9) Prova una crema all’arnica. Di solito viene usata in creme, pomate e unguenti e viene applicata per via topica per curare contusioni, traumi e gonfiore. Spesso viene usata anche per facilitare la guarigione delle ferite. Dà un rapido sollievo dal gonfiore e dolore.
Applica la crema o l’olio all’arnica sulla zona sofferente tutte le volte che è necessario. Si tratta di un prodotto sicuro da usare anche abbondantemente, è comoda e facile da applicare; puoi lasciarla tranquillamente agire sulla pelle.
10) Stendi della vaselina sull’area interessata. Questo prodotto agisce come lubrificante e previene l’attrito. È anche poco costoso e facilmente disponibile.
L’aspetto negativo della vaselina è che è appiccicosa e alla fine potresti ritrovarla sia sulla zona irritata che nelle aree che non vorresti ungere. Se puoi cerca di usarla quando sei a casa, guardi la TV e non devi muoverti molto.

Prevenire le Irritazioni Cambiando lo Stile di Vita
1) Indossa abiti larghi. I vestiti stretti possono causare irritazioni. Non mettere abbigliamento troppo aderente se vuoi sentirti più comodo e a tuo agio. Lascia che la pelle respiri indossando abiti ragionevolmente comodi per evitare attriti e sfregamenti.
Evita le cinture, la biancheria intima stretta e vestiti che ti fanno sudare. Sono tutti elementi che impediscono alla pelle di respirare e possono peggiorare la situazione.
Indossa il più possibile abbigliamento in cotone. Potresti essere tentato di mettere camicie e pantaloni a fantasia (solitamente di tessuto sintetico), ma prima di tutto controlla se non ti irritano la pelle. Per le donne, la cosa migliore sarebbe quella di mettere abiti di cotone. Per gli uomini, pantaloncini di cotone comodi e camicie. Indipendentemente dalla zona irritata, fai in modo che la pelle traspiri il più possibile.
2) Mantieni la pelle asciutta ma idratata. La chiave per la salute della pelle è che non deve essere né troppo secca né troppo umida. Entrambi i casi possono causare irritazioni in quanto provocano prurito come prima cosa, che poi può evolversi peggiorando via via. Assicurati che la pelle sia idratata, ma allo stesso tempo che non sia troppo umida.
Se noti che tende a essere troppo secca, applica una crema o una lozione per idratarla. Se, all’opposto, è troppo umida, usa un detergente delicato per lavarti, quindi asciugati e lascia la zona scoperta.
3) Perdi il peso in eccesso. Se sei in sovrappeso, hai una maggiore probabilità di irritare la pelle, soprattutto sulle cosce. Dal momento che l’obesità può causare irritazioni, è opportuno fare dell’attività fisica e tenere controllata la dieta come misura preventiva. Le ragioni per perdere peso sono innumerevoli, in quanto un peso forma garantisce parecchi benefici per la salute, oltre a prevenire anche le irritazioni.
Parla con il tuo medico per trovare un adeguato programma di dimagrimento; non esiste una dieta univoca che funziona per tutti. Trova qualcosa su cui puoi focalizzarti, che ti piaccia e che ti terrà motivato e gratificato.
Quando le irritazioni scompaiono, inizia a diventare via via un po’ più attivo. Vai al parco a pranzare, allunga il giro del quartiere quando porti a spasso il cane o fai le scale quando sei al lavoro. Ogni piccola cosa conta.

Consigli
Sii disposto a fare dei compromessi di stile a favore del comfort. Le irritazioni da sfregamento possono limitare la tua libertà di movimento a causa di una grave infiammazione e gonfiore. Questo può renderti molto esigente in fatto di abbigliamento; sebbene sia importante prediligere la comodità allo stile, a volte, la soluzione potrebbe non piacerti. Via: wikihow


Scrivi un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento. Usa il box Collegami.